Available courses

Il corso si articola in moduli che concorrono a far acquisire agli studenti obiettivi di apprendimento scanditi in:

  • Conoscenze: controllo computerizzato dei processi. Attrezzature per la lavorazione dei manufatti. Programmazione delle macchine CNC. Metodi di prototipazione rapida e attrezzaggio rapido. Lavorazioni speciali. Deposizione fisica e chimica gassosa. Lavorazioni elettrochimiche e tranciatura fotochimica. Meccanismi della corrosione. Sostanze e ambienti corrosivi. Metodi di protezione dalla corrosione. Strumenti di pianificazione dei processi produttivi assistita dal calcolatore.
  • Competenze: individuare le proprietà dei materiali in relazione all’impiego, ai processi produttivi e ai trattamenti, organizzare il processo produttivo contribuendo a definire le modalità di realizzazione, di controllo e collaudo del prodotto, gestire progetti secondo le procedure e gli standard previsti dai sistemi aziendali della qualità e della sicurezza, gestire ed innovare processi correlati a funzioni aziendali.
  • Capacità / Abilità: Utilizzare materiali innovativi e non convenzionali.  Individuare e definire cicli di lavorazione all’interno del processo produttivo, dalla progettazione alla realizzazione. Comprendere e analizzare le principali funzioni delle macchine a controllo numerico anche con esercitazioni di laboratorio. Identificare e scegliere processi di lavorazione di materiali convenzionali e non convenzionali. Realizzare modelli e prototipi di elementi meccanici anche con l’impiego di macchine di prototipazione. Individuare i processi corrosivi e identificarne le tecniche di prevenzione e protezione.

A tale scopo sono impiegati diversi strumenti, primo fra tutti il libro di testo:

Tecnologia meccanica - Volume 3 | Gianfranco Cunsolo | Ed. Zanichelli (link)

In questo corso troverete soltanto il materiale aggiuntivo rispetto a quello trattato sul testo.

Il corso si articola in moduli che concorrono a far acquisire agli studenti obiettivi di apprendimento scanditi in:

  • Conoscenze: lavorazioni eseguibili alle macchine utensili; tecniche di taglio dei materiali e parametri tecnologici di lavorazione; proprietà tecnologiche dei materiali, truciolabilità e finitura superficiale; rugosità ottenibile in funzione del tipo di lavorazione e dei parametri tecnologici; tipologia e struttura delle macchine utensili; tipologia, materiali, forme e designazione di utensili; attrezzature caratteristiche per il posizionamento degli utensili e dei pezzi; trattamenti termici degli acciai, delle ghise e delle leghe non ferrose; trattamenti termochimici.

  • Competenze: individuare le proprietà dei materiali in relazione all’impiego, ai processi produttivi e ai trattamenti, organizzare il processo produttivo contribuendo a definire le modalità di realizzazione, di controllo e collaudo del prodotto; gestire progetti secondo le procedure e gli standard previsti dai sistemi aziendali della qualità e della sicurezza; gestire ed innovare processi correlati a funzioni aziendali.
  • Capacità / Abilità: determinare le caratteristiche delle lavorazioni per asportazione di truciolo; definire il funzionamento, la costituzione e l’uso delle macchine utensili anche attraverso esperienze di laboratorio; identificare i parametri tecnologici in funzione della lavorazione; razionalizzare l’impiego delle macchine, degli utensili e delle attrezzature per il supporto e il miglioramento della produzione anche attraverso esperienze di laboratorio; individuare le trasformazioni ed i trattamenti di un materiale, scegliendo un trattamento termico o termochimico in base alle esigenze d’impiego.

A tale scopo sono impiegati diversi strumenti, primo fra tutti il libro di testo:

Tecnologia meccanica - Volume 2 | Gianfranco Cunsolo | Ed. Zanichelli (link)

In questo corso troverete soltanto il materiale aggiuntivo rispetto a quello trattato sul testo.

Abilità/Competenze: Saper interpretare le indicazioni di tolleranza dimensionale sui disegni, saperle definire in base alle esigenze. Saper interpretare e definire in base alle proprie esigenze le tolleranze di forma presenti sui disegni. Conoscere le norme di riferimento degli elementi unificati e normalizzati. Saper riprodurre complessivi e saper estrarre da essi tutti i particolari non unificati con le indicazioni di quotatura e indicazioni di tolleranze e rugosità. Saper redigere la distinta dei componenti. Saper utilizzare programmi per la realizzazione di disegni 2D (Autocad 2013). Saper utilizzare programmi per la realizzazione di modelli 3D (SolidWorks), saper eseguire semplici operazioni di assemblaggio di parti 3D, saper svolgere la messa in tavola di parti ed assiemi.

Contenuti: Norme unificate di disegno tecnico, spessori linee, tipi di linee. Rappresentazioni secondo le proiezioni ortogonali di pezzi reali e dal libro in vista ed in sezione. Rappresentazione delle filettature, particolari unificati. Disegni di complessivi comprendenti collegamenti fissi e mobili, disegno dei relativi particolari quotati, compilazione del cartiglio con la distinta materiali. Tolleranze dimensionali, traduzione e definizione, scelta. Disegno tecnico assistito dal computer, disegni di complessivi e particolari con Autocad 2013. Uso dello spazio modello e dello spazio carta.


Il corso si articola in moduli che concorrono a far acquisire agli studenti obiettivi di apprendimento scanditi in:

  • Conoscenze: i materiali e loro caratteristiche fisiche, chimiche, biologiche e tecnologiche, le caratteristiche dei componenti e dei sistemi di interesse, le strumentazioni di laboratorio e le metodologie di misura e di analisi, la filiera dei processi caratterizzanti gli indirizzi e le articolazioni dell’istituto, le figure professionali caratterizzanti i vari settori tecnologici.
  • Competenze: osservare, descrivere ed analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale e riconoscere nelle varie forme i concetti di sistema e di complessità, analizzare qualitativamente e quantitativamente fenomeni legati alle trasformazioni di energia a partire dall’esperienza, essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui vengono applicate.
  • Capacità / Abilità: riconoscere le proprietà dei materiali e le funzioni dei componenti, utilizzare strumentazioni, principi scientifici, metodi elementari di progettazione, analisi e calcolo riferibili alle tecnologie di interesse, analizzare, dimensionare e realizzare semplici dispositivi e sistemi; analizzare e applicare procedure di indagine, riconoscere, nelle linee generali, la struttura dei processi produttivi e dei sistemi organizzativi dell’area tecnologica di riferimento.

A tale scopo sono impiegati diversi strumenti, primo fra tutti il libro di testo:

Nuovo Corso di scienze e tecnologie applicate | Luigi Caligaris, Fabrizio Cerri, Stefano Fava, Carlo Tomasello | Ed. Hoepli (link)

In questo corso troverete soltanto il materiale aggiuntivo rispetto a quello trattato sul testo.

Il percorso vuole formare un tecnico che disegna prodotti industriali utilizzando tecnologie informatiche di disegno meccanico bidimensionale e tridimensionale. Le aree di attività fondamentali riguardano affinamento, modifica e ridefinizione del disegno, Esecuzione del disegno meccanico del pezzo (o macchina o impianto,), CAD, CAM.

In particolare questa parte del corso si occupa dell'unità formativa: disegno assistito 2D (36h).

Altre Unità Formative: meccatronica (30h), elementi di meccanica (20h), tecnologia dei materiali e tecniche delle costruzioni (36h), fondamenti di disegno (28h), disegno assistito 3D (106), CAM-CNC Lavorazione assistita (32h), inglese tecnico (20h), office automation (18h), salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (20 h), socializzazione al lavoro (8 h), gestione commesse (16h), stage in azienda (220).

Il progetto è finalizzato al raggiungimento delle conoscenze sulle problematiche relative ai rischi, ai danni per la salute e alle soluzioni di prevenzione sui luoghi di lavoro previste dalla legge 626/94, in accordo con il documento sulla valutazione dei rischi dell'Istituto.La trasversalità del percorso laboratoriale nel curricolo degli studenti è in linea con le indicazioni della nuova disciplina “Cittadinanza e Costituzione”. Il progetto è realizzato in collaborazione con INAIL, AUSL2, AUSL11 ed USP, nell’ambito delle iniziative istituzionali di sensibilizzazione dell’INAIL.

Qui troverete alcuni materiali utilizzati nel modulo dei rischi meccanici e chimici, mentre i moduli di rischio elettrico e sulla normativa sono svolti da altri docenti.